Qualcuno si ricorda ancora di me? :DD

Salve a tutti qui è bambagigi che vi parla…vi sono mancato? xD
Vabbe tralasciando i convenievoli…perchè sto scrivendo?

Beh semplice per due motivi!

Il primo quello più importante…Volevo augurarvi a tutti buona fortuna per gli esami!!! che dio vi assista xD Cercate di fare del vostro meglio e incrocio le dita per voi che tutti i professori vi diano una mano a passare!! (se panta viene bocciato pazienza non è importante xD)

ora passo al secondo motivo per cui ho deciso di scrivervi🙂

Sono tornato a scrivere (per l’ennesima volta) e questa volta mi sono messo in testa di portare avanti la cosa
ho deciso di scrivere un’opera (che parolone! xD) per ora ho scritto il proemio…a voi che siete stato il mio primo pubblico chiedo di farmi l’onore di essere i primi a leggerla…e mi raccomando critici come sempre!!

P.S: Professor Maiolino le sue sono sempre le critiche più ben accette🙂

BUONA LETTURA E ANCORA UNA VOLTA UN IN BOCCA AL LUPO PER GLI ESAMI!!

Parallele di ferro perpendicolari a travi legno
ove la vita; si contrasta veloce
sui pilastri su cui vi é sostegno,
c’è chi vi schianta in modo precoce.

cammino su un binario incontro al senso,

non é il contrario, non manca il ritegno
non é una camminata sotto il sol atroce,
é un percorso di cui bisogna essere degno
nel buio profondo, porto questa croce.

la forza di questa regata dal ritmo intenso,

alla stazione vedo un aura truce
mi fermo a mirar la luce
perdo i sensi,è la poesia che mi conduce.

Orchidee, Darwin e Insetti.

La natura è straordinaria e senza andare lontano guardiamo le orchidee che per perpetuare la propria specie hanno escogitato una serie di meccanismi degni del più grande stratega. Infatti le orchidee non hanno polline aereo, vale a dire del polline che viene trasportato dal vento, ricorrono ad un aiuto esterno e attirano, farfalle, mosche, colibrì, api. Questi animali, attratti dalle forme e dai colori variopinti entrano nella loro complessa struttura fiorale e involontariamente trasportano il polline da un fiore all’altro. Alcune varietà di orchidee hanno come impollinatori insetti specifici per cui hanno strutturato il loro fiore “ad hoc” per quel particolare pronubo.

Un esempio eclatante è rappresentato dall’Orchidea Angraecum sesquipedale, che possiede un labello lungo oltre 30 cm e il nettare si trova nella parte finale.

 

 

Questa caratteristica fu notata già da C. Darwin che ipotizzò allora l’esistenza di un insetto che avesse una proboscide tanto lunga da riuscire a raggiungere il nettare. Il buon Darwin, aveva ragione, infatti oltre quarant’anni dopo fu scoperto che una farfalla sfingide, aveva proprio la particolarità di avere una proboscide (spirotromba) così lunga tanto che fu chiamata Xanthopan morganii praedicta (=predetta) in onore al genio di Darwin.

fonte: http://www.elicriso.it/it/orchidee/anatomia/

Area progetto – come inserire le schede

L’area progetto è quasi completata, bisogna soltanto inserire ancora qualche scheda di insetto nel sito e rendere tutti gli articoli simili, dando magari un’occhiata alla correttezza del testo. Per fare tutto ciò dovete fare il login qui, con il solito nome e la solita password, che potete anche chiedermi in classe. Dopodichè dovreste trovarvi nel pannello di controllo del blog, cliccate su articoli dal menu a sinitra e fatene uno nuovo per inserire un nuovo insetto oppure sceglietene uno dalla lista di tutti i post per correggerlo. Le shcede completate le trovate nei documenti condivisi dell’account google di classe. Quando inserite un nuovo insetto cambiate il nome del documento in google docs aggiungendo tra parentesi “inserito”, così sappiamo cosa abbiamo già fatto. Prima di pubblicare un nuovo insetto accertatevi di aver selezionato la categoria Insetti dal menu Categorie nella parte di destra della editor di testo di WordPress. Delle foto me ne occupo io se ce ne sono ancora da aggiungere.