Dualismo onda-corpuscolo

Direttamente da wikipedia:

Il dibattito sulla natura corpuscolare o ondulatoria della materia nasce nel XVII secolo in seguito alla contrapposizione fra le teorie di Isaac Newton e di Christian Huygens sulla natura della luce.
Per maggiori informazioni sulle teorie sulla natura della luce si veda l’articolo specifico.

In base alle osservazioni effettuate intorno al 1669 del danese Rasmus Bartholin e ai successivi studi del francese Augustin Jean Fresnel, si stabilì che se la luce era composta da onde, queste erano onde trasversali.

Nel 1801 l’inglese Thomas Young eseguì un esperimento, ormai diventato celebre, che avvalorava la teoria sulla natura ondulatoria della luce. Due raggi di luce (originati dalla divisione di un unico raggio di partenza) colpivano due fenditure, intersecandosi e interferendo tra loro successivamente. L’area di intersezione non era più luminosa, come ci si sarebbe aspettato da un modello particellare, ma presentava delle bande più luminose e meno luminose alternate, come prevedeva il modello ondulatorio: a seconda del punto di incontro i due fasci di luce si sommano o si annullano, creando un’immagine d’interferenza. (vedi Esperimento della doppia fenditura)

Con il lavoro di Maxwell si comprese che la luce era solo una parte dello spettro della radiazione elettromagnetica.

Il modello ondulatorio di Huygens sembrava quindi quello corretto fino agli inizi del ‘900, quando Einstein nel 1905, con un lavoro che gli valse il premio Nobel, giustificò l’effetto fotoelettrico postulando l’esistenza di quanti di luce (che negli anni Venti saranno chiamati da Gilbert N. Lewis fotoni). In tale lavoro, che si ispirava al concetto di quanto di energia introdotto da Max Planck, compariva un’equazione di fondamentale importanza, quella che lega l’energia E di un fotone con la frequenza della luce ν:

\ E = h \nu

(dove h è la costante di Planck).

Qui c’è una bella immagine dello spettro elettromagnetico

Qui la stessa per IGOR!

Se avete dubbi o volete aggiungere qualcosa…

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...