Computer a DNA

Cercando informazioni sul DNA ho trovato questa notizia…

Computer al DNA: così le macchine “pensano” come noi

Il futuro è già qui: sono stati realizzati dei “computer biomolecolari” composti da Dna, in grado di “pensare” in modo logico. È quanto emerge dallo studio pubblicato su Nature Nanotechnology dai ricercatori dei dipartimenti di Chimica Biologica, Informatica e Matematica Applicata del Weizmann Institute of Science di Rehovot, in Israele.

Gli studiosi israeliani hanno ideato un computer molecolare in grado di compiere deduzioni logiche semplici: basta inserire una serie di informazioni (come “Tutti gli uomini sono mortali” e “Socrate è un uomo”) per far sì che il computer realizzi un ragionamento logico (consistente nella risposta corretta alla domanda “Socrate è mortale?”). L`elaboratore sarebbe infatti in grado di tradurre le domande e le regole in rappresentazioni molecolari, di assemblarle in deduzioni logiche e di produrre il risultato appropriato.

“Questo prototipo – spiega Ehud Shapiro, ricercatore del Weizmann Institute – è il primo linguaggio di programmazione semplice dotato di un`implementazione a scala molecolare”. In futuro, aggiungono gli esperti, questa tecnologia potrebbe consentire di creare anche dei microdispositivi “intelligenti“, da iniettare nell`organismo al fine di localizzare eventuali patologie e prevenirne la diffusione.

Data: 23-10-2009
Autore: Nadia Comerci

p.s.: QUI c’è il link da cui ho preso la notizia.

Ma cosa vuol dire computer a DNA?😮 Com’è possibile inserire del DNA in un computer? Magari ho capito male io ma non riesco proprio a capire…

2 commenti su “Computer a DNA

  1. littlechamestry scrive:

    Interessante… Da quello che ho capito io non inseriscono il dna in un pc ma bensi creano uno pseudo organismo che è “programmato” (se cosi’ si puö dire) in modo da modificarsi in seguito ad alcuni stimoli, poi analizzando i dati delle reazioni con un calcolatore comune penso che arrivino a estrapolare le risposte…

  2. maio3e scrive:

    Si tratta di usare le molecole come unità di informazione in sostituzione dei circuiti elettronici… la sperimentazione è partita da oltre dieci anni (che io sappia), così come da tempo leggo di usare la luce al posto degli elettroni per eliminare i problemi di riscaldamento delle CPU… vedremo

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...