Acido Solforico

Qui un video che ricorda la “sete” di acqua dell’acido solforico:

Questi i versi che il chimico poeta Cavaliere gli dedica:

ACIDO SOLFORICO
Chiamato spirito
di vetriolo
nei morti secoli,
ben noto solo

fu poi per opera
di Lavoisier,
che analizzavalo
tale qual’è.

Nell’acque trovasi
– però in volume
davvero effimero –
di qualche fiume,

come in America
nel Rio Vinagre,
che in sé n’annovera
dosi assai magre.

Gli usi a cui s’applica
sono infiniti.
Lo s’ottien libero
dalle piriti:

s’usan le camere
di piombo a ciò,
e in breve il metodo
descriverò.

E’ un po’ difficile
per rima: tento.
Lascio, a proposito,
per un momento

questo ridicolo
taratatà:
imprescindibile
necessità.

Se le piriti bruciano,
dan l’ossido ferroso,
mentre si svolge libero
dell’SO2 gassoso.

Le particelle solide
che con sé porta via,
in una vuota camera
il gas depone pria;

e dopo, ancora tiepido,
s’immette in una torre
dov’acido solforico
grezzo diluito scorre.

E poi che in senso all’acido
contrario il gas qui entra,
l’acqua così n’evapora
e l’acido concentra.

Se con l’acido nitrico
trattiam quest’anidride,
s’ha l’acido solforico
ed anche ipoazotide.

Con l’acqua combinandosi,
quest’NO2, gassoso
ridà l’acido nitrico
con acido nitroso.

Sull’SO2 quest’ultimo
agendo, com’è noto
dà l’acido solforico
e un ossido d’azoto

che forma con l’ossigeno
ancor ipoazotite:
e il ciclo ricomincia
finché non la finite.

Basta perciò l’ossigeno
e l’acqua solamente
fornir che si ripristina
sempre l’HNO3.

Il ciclo carolingio
è forse più attraente,
ma questo è un ciclo chimico
pigliatelo com’è!

Con questo metodo,
dunque, più o meno,
s’ottien quest’acido,
ch’è un gran veleno.

Intacca in genere
ogni sostanza,
a cui l’idrogeno
ruba ad oltranza

E il gas ossigeno,
l’acqua formanti:
è tra i più energici
disidratanti.

Se nel puro acido
l’acqua s’adduce,
essa un energico
calor produce,

spesso causandone
l’ebollizione;
quindi, trattatelo
con attenzione,

ché all’epidermide
è un po’ nocivo.
Qual’è la formula?
Non ve la scrivo:

è inconciliabile
coi versi miei;
e dopo, diamine,
v’offenderei,

poiché qualsiasi
bimbo che fa
la terza tecnica
me la saprà!

2 commenti su “Acido Solforico

  1. Ciambello scrive:

    Che onorevole poesia!

    P.S.: era vapore quel gas che usciva mentre emergeva il carbonio?

  2. Anita G. scrive:

    Avevo letto solo la prima strofa all’inizio, e pensavo fosse un’ermetista… invece è una poesia molto interessante nonchè bellissima.

    Che Artista.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...