Breve appunto ecologico

Nelle mie solite surfate sul web post pranzo, cosa che faccio abitualmente per digerire e riposarmi un po’ dopo scuola, mi sono imbattuto su questi due temi d’attualità:

  1. la deforestazione della foresta Amazzonica e le catastrofi diametralmente opposte che causa. Le immagini di questo fotografo lo mostrano chiaramente: a distanza di un anno della peggiore inondazione in Brasile ci sono persone che non hanno acqua a disposizione a causa della siccità.
  2. se e-waste è un concetto che non avete ancora sentito forse questo video ve lo farà capire. Si tratta dei rifiuti elettronici, quindi tutti quei dispositivi che o si sono rotti o sono passati di moda e vengono riciclati in altre parti del mondo (Cina, Ghana, Nigeria ed India) da persone che maneggiano le componenti senza precauzioni di sicurezza per ricavarne i metalli preziosi, come rame, oro o platino. Naturalmente per una paga minima.

Purtroppo sull’ecologia c’è molto su cui discutere attualmente, potrebbe essere un’idea per un’assemblea d’istituto, fatemi sapere se siete interessati!

4 commenti su “Breve appunto ecologico

  1. littlechamestry scrive:

    .. surfata post mangiata.. abitudine condivisa..
    ciambello ti ricordi per caso qual’era il paese di cui avevamo letto sul giornale svizzero che deve pagare una multa record per deforestazione?

  2. Ciambello scrive:

    Si chiama Saõ Felix do Xingu, nello stato del Parà in Brasile. È resposnabile per la distruzioni di oltre 1.9 milioni di ettari ed è stato multato per circa 5.2 milioni di euro dallo stato brasiliano e dall’ente di protezione ambientale nazionale Ibama!!!

  3. littlechamestry scrive:

    se ricordo bene attualmente è la multa più alta fatta in Brasile per disboscamento.. speriamo che provvedimenti di questo genere funzionino, anche se ho qualche dubbio..

  4. Anita G. scrive:

    Ciambello, mi deprimi… quando guardo cose del genere mi viene l’impulso irrefrenabile di farci qualcosa, di uscire per strada e urlare a tutti i vicini di farci qualcosa. Ma i vicini non mi ascoltano, perché dicono che “sono troppo giovane per capire certe cose”.
    E allora vorrei condividerlo con persone della mia età o più giovani. Quelli più giovani non mi ascoltano manco per caso, e quelli della mia età mi ignorano.
    Risultato: mi deprimo.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...