Bondi Bantù – Le origini (parte II)

Bondi Bantù cresceva e all’età di sei anni sapeva già cacciare: gazzelle e antilopi erano all’ordine del giorno ma le sue prede preferite erano altre… Era infatti il giovincello più gettonato dalle ragazze della tribù. Già da piccolo amava girare da un villaggio all’altro per giocare con i suoi coetanei… e soprattutto coetanee! All’età di dodici anni si sposò con la figlia del capo tribù, Fulana. Molto presto, come voleva (quasi) la tradizione, Fulana rimase in cinta di due gemelli. Bondi Bantù era felice e la sua vita procedeva in modo tranquillo. Ad osservarlo sembrava un uomo primitivo, il suo unico indumento era un pezzo di pelle maculata alla quale era attaccata la sua arma: una clava di osso.

Una mattina come tante altre uscì per andare a procurare il cibo necessario a sfamare i suoi famigliari, ignaro di ciò che poche ore dopo gli sarebbe successo.

L’entusiasmo prodotto dalla fiorente battuta di caccia, si trasformò in paura non appena il nostro uomo giunse al suo villaggio. I romani, che in quel tempo stavano iniziando ad esplorare le coste dell’Africa, avevano fatto insurrezione nel villaggio, raziando ciò che trovavano, bruciando le capanne e catturando uomini da vendere a Roma al mercato degli schiavi. Fu incatenato e portato al porto di Lagos, porto più vicino al suo villaggio, dove fu caricato e ammassato nella stiva della nave. La nave salpò; il viaggio durò una decina di giorni e molti compagni di Bondi Bantù morirono per la fame e per i maltrattamenti che i romani riservarono loro.

Cosa accadrà? Riuscirà a sopravvivere all’estenuante viaggio? Un attimo di pazienza. Lo sveleremo nella prossima puntata!!!!

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...